Grano: l'importanza di una buona concimazione di fondo

Grano: l'importanza di una buona concimazione di fondo

Le News Agriges

La concimazione, soprattutto azotata, rappresenta un aspetto agronomico fondamentale nella determinazione delle rese e della qualità tecnologica della granella. 

Il frumento presenta delle caratteristiche curve di assorbimento degli elementi (azoto, fosforo e potassio) di forma sinusoidale con picchi nelle fasi intermedie/finali del ciclo. Per questa ragione è molto importante individuare correttamente sia le epoche di somministrazione del concime che le tipologie di concime da utilizzare al fine di massimizzarne l'efficienza di utilizzo ed evitare gli sprechi.

 

La concimazione di fondo

Per ottenere la massima efficienza con la concimazione di fondo è necessario fornire, in questa fase, dei concimi che garantiscano il lento rilascio dei nutrienti, richiesti in quantità minore nelle prime fasi del ciclo, in cui l'apparato radicale è poco sviluppato. Questo è fondamentale soprattutto per l'azoto, l'elemento più importante per la coltura del frumento e che è soggetto a perdite per dilavamento e volatilizzazione. Per la concimazione di fondo Agriges offre quattro valide proposte tra cui è possibile scegliere in funzione delle specifiche necessità, tutte per massimizzare l'efficienza di fertilizzazione ed eliminare gli sprechi.

 

Linea PETRO SPECIALE CEREALI

I concimi organici della linea PETRO sono dei pellettati ottenuti con materie prime di alta qualità e caratterizzati dalla tecnologia di produzione RyZea, trittico di alghe contro le perdite di nutrienti per lisciviazione. I prodotti della linea PETRO sono a base di sostanza organica altamente umificata, maturata naturalmente negli stabilimenti aziendali e senza l’utilizzo di forni o fonti di calore esterne. A catalogo sono presenti numerosi titoli da scegliere in funzione delle necessità specifiche (dotazione iniziale di nutrienti del suolo, precessione colturale, andamento climatico stagionale etc.). Lo speciale processo produttivo garantisce l'ottenimento di micropellet a bassa umidità che consentono un'ottima distribuzione attraverso le macchine spandiconcime e non creano problemi di sollevamento polveri.

Per ottenere una liberazione graduale dei nutrienti in maniera naturale, Agriges ha formulato tutti i prodotti della linea PETRO, con tre diverse materie prime. Ciascuna di esse è caratterizzata da tempi di mineralizzazione, e quindi rilascio dei nutrienti, differenti, parliamo di letami altamente umificati, matrici vegetali e proteine animali. La particolare composizione di PETRO, quindi, garantisce una costante liberazione dei nutrienti fino a trentatré settimane dall'applicazione del prodotto.

 

 

PETRO EVO NP 3-23

Se per la concimazione di fondo si vuole invece intervenire con un prodotto granulare, Agriges consiglia PETRO EVO NP 3-23, un concime NP 3-23 arricchito con Calcio (18) e Zolfo (22), formulato in maniera tale da cedere i nutrienti in maniera graduale e controllata.

La caratteristica principale del prodotto è la presenza delle tecnologie: RyZea (estratto algale biostimolante presente anche nella linea PETRO), BPC (consorzio microbico con microorganismi del genere Bacillus spp. con attività biostimolante) e BBTP, in forma di tre strati che ricoprono il granulo.

Il granulo di PETRO EVO NP 3-23 è, appunto, ricoperto da uno strato di BBTP che è un rivestimento protettivo di origine naturale e natura lipidica che regola il rilascio dei nutrienti al suolo. Ha le caratteristiche di una membrana selettiva, in grado di modulare il passaggio dei nutrienti e l'azione nitrificante dei complessi enzimatici del suolo “proteggendo” gli elementi nutritivi contenuti nel granulo da indesiderati fenomeni di dilavamento, lisciviazione o volatilizzazione.

 

La Linea Microgranulari

Per chi è dotato di microganulatori Agriges consiglia, per la concimazione alla semina, la linea di microgranulari GRAINGOLD.

Anche i prodotti della linea GRAINGOLD sono caratterizzati dalla presenza delle due esclusive tecnologie di produzione Agriges: BBTP, che consente il rilascio graduale dei nutrienti e RyZea che li veicola verso la pianta.

L'utilizzo di prodotti microganulari garantisce numerosi vantaggi, tra cui:

- Localizzazione del microgranulo in prossimità delle radici della giovane pianta con incremento dell’assorbimento degli elementi nutritivi.

- Dosaggi ridotti per la maggiore efficienza di fertilizzazione.

- Fosforo interamente solubile ed in prossimità delle radici.

- ”Effetto starter” sulla giovane pianta.

- Sostenibilità dei costi.

- Comodità e praticità di utilizzo, minore manodopera, vantaggi logistici.

- Semina e fertilizzazione in un unico passaggio.

- Uniformità di distribuzione.

- Coefficiente di utilizzazione pari al 100%.

 

Novità Agries 2020: PETRO EVO BLACK 3-24

Per la campagna 2020 Agriges lancia il nuovo granulare PETRO EVO BLACK 3-24 che conserva tutte le caratteristiche tecnologiche dei prodotti della linea PETRO EVO, cui si somma la tecnologia di processo P-TECH.

 

P-TECH

Il processo P-TECH prevede il rivestimento del granulo, oltre che con le tecnologie RyZea, BPC e BBTP, caratteristiche della linea PETRO EVO, con uno strato di sostanze umiche che proteggono il fosforo da fenomeni di retrogradazione rendendolo maggiormente disponibile per la pianta.

Otteniamo così un prodotto con titolo ideale per la concimazione di fondo dei cereali, con azione biostimolante per la presenza della tecnologia algale RyZea e microbica BPC, che riduce le perdite dei nutrienti grazie al rilascio graduale dei nutrienti garantito dalla tecnologia BBTP, e che aumenta del doppio la disponibilità di fosforo per la piante grazie al processo P-TECH.

 

Per maggiori informazioni o per avere i contatti di un tecnico di zona scriveteci compilando il form nella sezione contatti del sito.

 

 

WHAT ARE YOU WAITING FOR ?

If we have aroused your curiosity,
or simply interest you in the products of our catalog, do not hesitate

Contact us now